Read Cos'è il DURC text version

________________________________________________________________________________ str. Circonvallazione sud 68/a ­ 46100 mantova tel. 0376.380289 ­ Fax 0376.381.702 ­ E-mail: [email protected] - Indirizzo sito: http://www.coemn.org/

DURC - Documento Unico di Regolarità Contributiva

Il DURC è il certificato che, sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di un'impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile sulla base della rispettiva normativa. I suoi obiettivi sono: · Semplificazione degli adempimenti amministrativi per l'utenza; · Contrasto al lavoro sommerso ed ai comportamenti di concorrenza sleale tra imprese; · Creazione della "Banca dati nazionale imprese irregolari".

Normativa di riferimento

Legge N. 266/2002 Decreto Legislativo N. 196/2003 Decreto Legislativo N. 276/2003 Convenzione 15 aprile 2004 tra INPS, INAIL e Casse Edili Circolare del Ministero del Lavoro del 12 Luglio 2005 Decreto Legge N. 273/2005 convertito con la Legge N. 51/2006 Decreto Legislativo N. 163/2006 Decreto Legislativo N. 113/2007 Decreto Ministero del Lavoro del 24 ottobre 2007 Circolare Ministero del Lavoro N. 5 del 30.01.2008 Decreto Legge N. 185/2008 convertito con la Legge N. 2/28.01.2009

Ambito di applicazione

A. Appalti pubblici 1 - appalti e subappalti di lavori pubblici 2 - appalti pubblici di forniture 3 - appalti pubblici di servizi 4 - gestione di servizi ed attività pubbliche in convenzione o concessione B. Appalti privati soggetti al rilascio di concessione o di denuncia di inizio attività (DIA) C. Pratiche per 1 - attestazioni SOA 2 - iscrizione albo fornitori 3 - agevolazioni, finanziamenti, sovvenzioni e autorizzazioni nazionali o comunitari

Soggetti obbligati al possesso del DURC

Il DURC viene richiesto a tutti i datori di lavoro ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale; mentre viene richiesto a tutti i datori di lavoro ed ai lavoratori autonomi nell'ambito dei lavori pubblici e privati in edilizia. Al momento della partecipazione alla gara pubblica e fino all'aggiudicazione, l'impresa può autocertificare l'assolvimento degli obblighi contributivi.

Si precisa che, nell'ambito di tutti gli appalti pubblici e privati, sono obbligati al possesso del DURC regolare sia l'impresa appaltatrice principale che i subappaltatori e che tale obbligo sussiste per tutte le fasi dell'appalto. Nell'ambito dei lavori privati, invece, il DURC è un certificato generico (non riporta i dati del cantiere o committente) e viene rilasciato solo su richiesta dell'impresa. Può essere utilizzato su uno o più cantieri privati sempre e solo in originale. Il DURC dovrà quindi essere prodotto: A. nel caso di appalti/subappalti di lavori pubblici: · per la verifica dell'autocertificazione · per l'aggiudicazione dell'appalto · prima della stipula del contratto · prima del pagamento degli stati di avanzamento lavori · prima del collaudo e del pagamento del saldo finale B. nel caso di appalti di forniture: · per la verifica dell'autocertificazione · per l'aggiudicazione dell'appalto · prima della stipula del contratto (ove previsto) · prima dell'emissione del certificato di pagamento · all'atto del pagamento finale C. nel caso di appalti di servizi: · per la verifica dell'autocertificazione · per l'aggiudicazione dell'appalto · prima della stipula del contratto · all'atto della regolare esecuzione · alla liquidazione di ogni fattura D. nel caso di gestione di servizi ed attività pubbliche in convenzione o concessione: · per la verifica dell'autocertificazione · per l'aggiudicazione dell'appalto · prima della stipula della relativa convenzione o del rilascio della concessione E. per lavori privati in edilizia: · prima dell'inizio dei lavori oggetto di concessione o di denuncia di inizio attività F. per attestazione SOA, iscrizione Albo Fornitori, agevolazioni / sovvenzioni/ finanziamenti: · prima dell'inoltro della relativa istanza agli organi preposti al rilascio

Chi può richiedere il DURC

Il DURC può essere richiesto dall'impresa direttamente o attraverso i suoi intermediari (consulenti del lavoro e associazioni di categoria). Il documento può essere richiesto anche dalle Pubbliche amministrazioni appaltanti, dagli Enti privati a rilevanza pubblica e dalle S.O.A. (società di attestazione e qualificazione delle imprese). Si precisa che l'art. 16-bis della Legge n. 2 del 28/01/2009 ha introdotto l'obbligo a carico delle Stazioni Appaltanti pubbliche di acquisire direttamente il DURC.

Chi rilascia il DURC

Per gli appalti in edilizia e, solamente per le imprese appartenenti al settore, il DURC viene rilasciato dalla Cassa Edile. Precisamente per: · lavori pubblici · lavori privati · attestazioni SOA · appalti pubblici di forniture e servizi · gestione di servizi ed attività pubbliche in convenzione o concessione legate a lavori edili · iscrizioni all'Albo Fornitori

·

richieste di sovvenzioni, finanziamenti e agevolazioni

Relativamente alle richieste di DURC per le imprese edili senza operai attivi si precisa che il Ministero del Lavoro, con la nota risposta del 23/12/2008, ha stabilito che risulta competente al rilascio del DURC la Cassa Edile. E' stata introdotta, in questo senso, una modifica sullo Sportello Unico Previdenziale che permette all'impresa di indicare all'atto della richiesta telematica l'applicazione del CCNL edile "con solo impiegati e tecnici". Il documento così richiesto per le imprese senza posizioni contributive attive, verrà rilasciato dalla Commissione Nazionale delle Casse Edili (CNCE) e conterrà l'indicazione che l'impresa "non è tenuta all'iscrizione in quanto ha di non aver dipendenti operai. Per altri Appalti ed Imprese appartenenti ad altri settori il DURC viene rilasciato da INPS o INAIL.

Come si richiede il DURC

In edilizia e per le imprese appartenenti al settore, il DURC si richiede alla Cassa Edile competente per via telematica accedendo al portale internet www.sportellounicoprevidenziale.it. Per tutti gli altri casi diversi dall'edilizia, il DURC si richiede per via telematica o inoltrando il modulo cartaceo alla sede INPS o INAIL di competenza. Le Stazioni Appaltanti e gli Enti privati a rilevanza pubblica devono richiedere il DURC esclusivamente per via telematica. La competenza della Cassa Edie nell'ambito delle richieste DURC si definisce come di seguito: A. Risulta competente per l'emissione la CASSA EDILE D'ISCRIZIONE per: · DURC per lavori privati · DURC per attestazioni SOA · DURC per iscrizione albo fornitori · DURC per agevolazioni, finanziamenti, sovvenzioni e autorizzazioni · DURC per lavori pubblici, appalti pubblici di forniture e servizi, gestione servizi ed attività pubbliche in convenzione o concessione, ESCLUSIVAMENTE nella FASE ANTECEDENTE L'INIZIO DEI LAVORI cioè : - verifica autodichiarazione - aggiudicazione gara d'appalto - stipula contratto B. Risulta competente per l'emissione la CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DOVE SI ESEGUONO I LAVORI cioè dove ha sede il cantiere (art. 21 CCNL edilizia) per: · DURC per lavori pubblici, appalti pubblici di forniture e servizi, ESCLUSIVAMENTE nella FASE ESECUTIVA cioè - stato avanzamento lavori (SAL) - liquidazione finale e regolare esecuzione

Modalità di rilascio del DURC

L'istruttoria della pratica viene eseguita separatamente da ciascuno dei tre Enti ed è costituita da due fasi distinte: l'istruttoria e la validazione. La pratica risulta completata, e di conseguenza la Cassa Edile può procedere con la stampa, solo quando tutti gli Enti hanno VALIDATO le rispettive risposte. In caso di mancanza dei requisiti di regolarità previsti dalla normativa, prima dell'emissione del DURC gli Enti invitano l'interessato a regolarizzare la propria posizione contributiva entro e non oltre 15 giorni (art. 7 D.M. Welfare 24 ottobre 2007). La sospensione di cui sopra potrà essere attivata anche ai fini istruttori, per richiesta di eventuale documentazione mancante. La Cassa Edile competente, ricevuta la risposta degli altri due Enti, provvede alla stampa e firma del DURC. Qualora anche uno solo degli Enti dovesse dichiarare l'irregolarità dell'impresa, verrà rilasciato un DURC non regolare. Sul DURC dovrà essere specificato quali irregolarità sono state riscontrate ed il loro ammontare (ove quantificabile e solo INPS e INAIL). Il sistema prevede la spedizione di un DURC originale al richiedente, nella modalità scelta all'atto della richiesta. Nei soli casi di DURC per lavori pubblici richiesti dalla Stazione Appaltante, il sistema prevede anche la stampa di una copia da spedire all'impresa oggetto del DURC. Questo documento non potrà essere utilizzato su altri cantieri pubblici o privati.

Tempi di rilascio del DURC

Il DURC viene rilasciato nel momento in cui tutti gli Enti hanno comunicato e validato gli esiti delle rispettive istruttorie. Il termine massimo per l'emissione del DURC è di 30 giorni dalla data dell'accettazione della richiesta da parte del sito dello Sportello Unico. Il termine può essere sospeso per massimo 15 giorni per richiesta regolarizzazione o di documentazione mancante. In definitiva l'istruttoria di un DURC potrebbe anche concludersi dopo 45 giorni dalla data di richiesta. Qualora il termine decorra senza che INPS o INAIL si siano pronunciati in merito alla situazione contributiva dell'impresa, scatterà la procedura del silenzio-assenso per la parte mancante. La Cassa Edile, essendo un Ente di natura privatistica, ha sempre l'obbligo di pronunciarsi. Verificato che non vi siano in atto sospensioni da parte degli altri Enti, la Cassa Edile provvederà alla stampa del DURC e all'invio a mezzo posta Raccomandata con ricevuta di ritorno. Per il ricevimento del DURC in via telematica, il richiedente deve indicare, al momento dell'inserimento della richiesta telematica, un indirizzo valido di Posta Elettronica Certificata (PEC). Se l'indirizzo indicato non dovesse essere una PEC, il certificato sarà stampato ed inviato in via cartacea. Al fine di evitare falsificazioni, a partire dal 21 luglio 2008 i DURC emessi dalle Casse Edili vengono stampati su carta filigranata riportante numero identificativo univoco. Di conseguenza non si devono accettare i DURC consegnati in fotocopia per il motivo che l'originale è uno solo. L'impresa qualora ne avesse bisogno può richiedere alla Cassa Edile l'emissione di una o più ristampe originali.

Validità del DURC

A. Per lavori pubblici in edilizia Il DURC ha validità per il lavoro specifico e limitatamente alla fase per la quale è stato richiesto (stipula contratto, pagamento di stati di avanzamento, conto finale, ecc.). Si identificano per la dicitura apposta sulla testata del documento e tramite un riferimento che corrisponde al protocollo del bando di gara pubblica (nella parte alta sinistra del documento sotto "Protocollo documento n."). Inoltre i certificati emessi dalla Cassa Edile di Mantova, contengono l'indicazione del committente e del cantiere stampati a fondo pagina. B. Per lavori privati in edilizia Il DURC ha validità 90 giorni dalla data del rilascio. Possono essere richieste delle ristampe entro la validità del documento stesso le cui validità sono sempre legate alla data del rilascio del documento originale. L'utilizzo di un DURC non più rispondente al vero o non più efficace equivale a uso di ATTO FALSO e costituisce un REATO.

Requisiti generali regolarità

L'INPS, l'INAIL e la Cassa Edile sono tenuti a verificare la regolarità dell'impresa sulla base della rispettiva normativa di riferimento. Per regolarità contributiva deve intendersi la correntezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi rilevati alla data della richiesta e riferiti all'intera situazione aziendale. Nel caso di richieste di DURC con verifica regolarità a date specifiche ad es. verifica di autodichiarazione e, comunque, in tutti i casi di richieste inoltrate ai fini della partecipazione alla gara o dell'aggiudicazione, la regolarità dovrà essere rilevata a tali date (e non a quelle di inoltro della richiesta), essendo irrilevanti eventuali regolarizzazioni avvenute successivamente.

Regolarità ai fini Cassa Edile

A livello territoriale, la Cassa Edile verifica la regolarità dell'impresa per l'insieme dei cantieri attivi e degli operai occupati nel territorio di propria competenza. Due delle condizioni essenziali per la regolarità dell'impresa, è che la stessa dichiari nella denuncia alla Cassa Edile, per ciascun operaio, un numero di ore lavorate e non, non inferiore a quello contrattuale e che inserisca nella denuncia mensile l'elenco completo dei cantieri attivi, indicando per ciascun lavoratore il singolo cantiere in cui è occupato. Per i lavori pubblici, la dichiarazione sarà riferita al periodo per il quale è stata effettuata la richiesta di certificazione. Nel caso specifico del subappalto, l'impresa subappaltatrice deve possedere, ai fini della regolarità contributiva, i medesimi requisiti generali e specifici di qualificazione previsti per l'impresa appaltatrice e, pertanto, il certificato dovrà essere rilasciato sull'intera situazione aziendale con gli stessi criteri.

L'impresa appaltatrice, così come previsto dalla normativa, è responsabile solidalmente con l'impresa subappaltatrice per le inadempienze retributive. A livello nazionale, la Cassa Edile verifica che l'impresa non sia tra quelle segnalate come irregolari dalla Banca Dati Nazionale delle Casse Edili (BNI).

Nel caso di DURC negativo...

cioè che attesti un posizione di irregolarità contributiva dell'impresa nei confronti di INPS, INAL e Cassa Edile o anche nei confronti di uno solo di questi tre Enti, oltre alle ordinarie azioni di recupero del credito da parte degli Enti, l'impresa nei lavori pubblici perderà l'aggiudicazione dell'appalto, non potrà stipulare contratti di appalto o subappalto, non avrà diritto al pagamentodei SAL o delle liquidazioni fibali; nei lavori privati avrà la sospensione del titolo abilitativi connesso alla concessione edilizia o alla DIA, non avrà l'attestazione SOA, non potrà iscriversi agli Albo Fornitori; non potrà usufruire di agevolazioni, finanziamenti, sovvenzioni e autorizzazioni nazionali o comunitari.

www.cassaedilemantova.org

Information

Cos'è il DURC

5 pages

Report File (DMCA)

Our content is added by our users. We aim to remove reported files within 1 working day. Please use this link to notify us:

Report this file as copyright or inappropriate

829542