Read Giornale New n.14 - 2010.indd text version

Vernerdì 11 Giugno 2010

Anno 2 numero 14

©

www.bolgherinews.com Direttore Responsabile Divina Vitale Un saluto ad uno dei pilastri della letteratura italiana il professor Sanguineti

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - 70% DCB LIVORNO

Michele Di Gaetano e la famiglia contro la crisi, nonostante le difficoltà continuano ad impegnarsi per produrre qualità

FONTE DI FOIANO, PASSIONE OLIO

BOLGHERI MELODY

E' tutto pronto per "Bolgheri Melody", il grande evento del luglio bolgherese. Presenze e numeri grandiosi, un altro motivo per far parlare e promuovere l'intimo e discreto gioiello dell'Alta Maremma. Un luogo speciale allestito in incipit del viale tanto celebrato dal poeta Giousuè Carducci: San Guido. Un'Arena, all'interno della sconnata campagna, dedicata a colui che ha creato le eccellenze che hanno condotto il nome di Bolgheri in tutto il mondo: Mario Incisa della Rocchetta. Nomi che non hanno bisogno di presentazioni e sponsor di bandiera nazionali come Finmeccanica, Enel, Sisal, Audi, Persol ecc... reclutati dal Conte Gaddo della Gherardesca. Inaugura il festival il 18 luglio la Filarmonica della Scala diretta dal maestro Daniel Harding, si prosegue il 23 con il concerto di Stefano Bollani e i "Visionari" con ospiti Irene Grandi ed Enrico Rava. Il 25 attesa per lo show aereo delle Frecce Tricolori e la sera il musical di Massimo Ranieri dal titolo "Canto perché non so nuotare da 40 anni", il 27 luglio lo spettacolo suggestivo "Chopin. Notte di note", degustazioni e concerti di solo piano itineranti nelle cantine, il 29 luglio Roberto Bolle & Friends e inne il 31 luglio lo spettacolo di Roberto Benigni in occasione del centenario della Banca di Credito Cooperativo (spettacolo riservato ai soci e clienti). Sono molti anche gli eventi collaterali che stanno nascendo attorno alla manifestazione artistica. Itinerari turistici e visite in cantina (gratuite per chi acquista in prevendita on line il biglietto) abbinate alla serata di spettacolo. Prevendita biglietti circuito ufciale www.vivaticket.it, boxofce(055210804), LazziWorld (0565701720); www.bolgherimelody.it.

In questo numero

LA REALE FATTORIA DI CECINA

GLI EVENTI IN CALENDARIO

Si ripercorrono le tappe medicee che hanno portato alla costruzione del Palazzo dell'Aftto, o "Fitto di Cecina" edicato dai maestri orentini ... a pag. 3 LA NUOVA CANTINA DELLE RIPALTE

Inaugurata la cantina di Pier Mario Meletti Cavallari sul dirupo di Capoliveri, presente anche l'assessore provinciale Paolo Pacini ... a pag. 4 TALANI, STORIA DI UN MARINAIO

di DIVINA VITALE

e Paolo, ma ancora vuole migliorarsi, ancora non è stanco di sperimentare... Venti ettari di uliveto, circa 6000 piante I primi tempi sono stati duri? secolari. Una vita intensa che ha condotto Mi ricordo quando arrivai, era tutto pieno Michele Di Gaetano da Milano a Casta- di rovi. Non avevo le idee chiare. Mi colpì gneto, dopo una breve parentequesto posto pieno di "Mi ricordo quando si a Corfù. Era il `68 quando è piante di olivi abbondofuggito dalla città che considearrivai era tutto pieno nate, divenne quasi un rava troppo pericolosa. Erano di rovi e la gente se ne obiettivo primario, ripugli anni delle guerriglie e delle lire tutto, produrre olio. contestazioni e lui cercava tran- andava. Pensavano che Era solo? quillità. Poi ha incontrato gli fossi matto quando mi Era il `78, c'era Pier ulivi, una scommessa diventata impegnai a pulire mezzo Mario Meletti Capassione imprescindibile dalla vallari che al tempo Segalari, perchè l'olio cercava un socio per sua natura. Vi ha messo tutta la volontà, la forza e la determina- non si vendeva. Ma io ci Grattamacco. Semzione e adesso è diventato uno credevo e il tempo mi ha bravamo due barboni, dei più noti produttori d'olio facevamo la doccia dato ragione" del territorio. Sicuramente il a casa di amici e io, più storico. Arrivò intorno al a 35 anni, abitavo in `78, allora non c'era praticamente nien- una capanna che mi ero ricavato. te. Maniche alzate e lavoro, fatica. Adesso ha lasciato tutto in mano ai gli Simone - continua a pag 2 -

Il 12 giugno la sua scultura in bronzo, alta 7 metri e rafgurante un marinaio spiccherà dal nuovo porto di San Vincenzo. Un'altra pagina d'artista... a pag. 5 I PROFILI DEL VINO

Uno storico cognome del castagnetano Antonino Tringali Casanuova allo specchio con il direttore di Campo alla Sughera Felice Tirabasso ... a pag. 6

da 50 anni

Laboratorio orafo creazioni esclusive Gemmologo G.I.A.

OROLOGERIA - ARTICOLI DA REGALO ARGENTERIA

Boni la scritta sopra e sotto va più grande

57023 CECINA (LI) - Corso Matteotti, 143 - Tel. 0586 681330

Dal 1992 al servizio di chi vuole acquistare e vendere una proprietà immobiliare

Largo Berlese 15, San Vincenzo tel. 0565705210 fax 0565705064 www.edenimmobiliare.com [email protected]

Come ha conosciuto Castagneto? Tramite un pittore, Aldo Matteotti, discendente di Giacomo. Il fratello ha dato vita al camping Le Pianacce. C'erano questi due ettari di terreno in vendita e mi gettai in quest'avventura. Allora i prezzi erano diversi. La gente pensava fossi un paz-

Era il `75 e mi inventai un albergo, una "casa" immersa negli ulivi. Passò un anno e mezzo e poi dovemmo andarcene anche da lì. Ci fu una sorta di rivoluzione, i colonnelli se ne andarono e non potevi intestarti un'attività. A Corfù è sbocciata la passione per gli ulivi... Sì mi sono innamorato e poi sono

Da sinistra Simone e Paolo Di Gaetano all'interno del frantoio

zo, perchè era un momento in cui nessuno approdato a Castagneto e gli ho dedicato comprava l'olio. Ho ripulito mezzo Sega- tutta la mia vita. Sono stati 4-5 anni di salari rovinandomi la salute, ma ci riuscii. crici, non abbiamo prodotto un litro d'olio. Faceva altro nella vita? Poi cominciò un buon periodo, in salita no Ero un parrucchiere, no alla maggiore età agli Novanta il nostro frantoio ha vantato un ho lavorato in un bel nome e una Salone di bellezza vasta e buo"Il vino ha già trovato una sua stabilità, na clientela. al Forte dei Marmi. Era il periodo E ora la cril'olio invece è ancora in evoluzione. Si della Capannina, si ha incistudiano metodi per frangere e non si metà anni `50 so tanto... sa quale sarà l'olio del futuro. Serve più Sono arrivato e `60, venivano super clienti ad un punto attenzione all'agricoltura in generale, da Ferragamo a che ero talperchè è il ore all'occhiello del terriGucci, attori, canmente stanco torio, la vera ricchezza e bellezza e va tautori, tutta la Fida pensare di tutelata. Non si può parlare sempre e renze da bene... vendere tutE poi ... to, poi i miei solo di vino" Attorno al `68 gli mi hanabbiamo aperto no incoragil Saint Babylon a Milano, un altro salone giato. Hanno lasciato il loro lavoro e si di bellezza ed è lato tutto liscio nchè non sono uniti per portare avanti l'azienda. sono iniziate le manifestazioni: le opposte Stanno qui e fanno una vita dura, i guafazioni spaccavano le vetrine dei negozi, la dagni non sono tanti, ma non mollano. gente veniva ferita, una tragedia... non mi Cosa manca all'olio? sentivo più a mio agio e cambiai ancora... Maggiore attenzione, il vino ha già trovato Arrivò la scelta Grecia quindi... una sua stabilità, l'olio è ancora in evoluCorfù, scappai dalla disperazione da Milano. zione, si studiano ancora i metodi per fran-

gere. Non si sa quale sarà l'olio de futuro. Avete dei progetti per l'azienda? Entro l'anno vorremmo cambiare il frantoio con uno di ultima generazione, per migliorarsi sempre. Finora abbiamo utilizzato frantoi artigianali, la produzione non è molta. Ancora una scommessa dopo trent'anni e che Dio ce la mandi buona! Cosa non dimenticherà mai? Gli inizi. Il fatto che io e Pier Mario siamo stati i "primi" a fare qualcosa in un posto dove la gente andava via. Noi invece arrivavamo, c'era da fare tutto ma noi sorridevamo davanti ad un pezzo di pane, l'amicizia e la volontà erano tutto. Il `68 l'ha scossa molto? Pensavo che ci sarebbe stata la guerra civile. Avevo paura. L'unica cosa che ricordo con piacere è che abitando dietro al Palazzo della Scala, a Milano, ascoltavo tutte le opere. Da piccolo studiavo il piano e la tromba e la passione per la musica mi è rimasta. Ma il vero sogno qual'era? L'isola deserta. A Corfù ho provato a realizzarlo ma gli ulivi mi hanno distolto da quell'unico obiettivo... Come dovrebbe intervenire il comune per aiutare i produttori? Servirebbe più attenzione all'agricoltura in generale che sta attraversando un periodo molto brutto. Con il mandato di Monica Giuntini la situazione era migliore. Ha saputo unire bene l'agricoltura al turismo. L'agricoltura è il ore all'occhiello del territorio, la vera ricchezza è la bellezza e va tutelata. E non si può parlare sempre e solo di vino. Sì è la prima fonte di reddito ma anche noi abbiamo bisogno di sostegno. C'è poca collaborazione, molti ulivi sono in abbandono. E' un vero peccato! Suggerimenti immediati? Asfaltare le storiche strade di Lamentano e Segalari, sono impraticabili. Proprio pochi giorni fa due turisti americani sono caduti. Non è un gran biglietto da visita. C'è quindi un clima di scoraggiamento? Gli aftti sono alti, comprare terreni non è possibile perchè l'agricoltura ormai non è più redditizia. Servirebbero maggiori stimoli per non lasciare tutto e tutti a se stessi. Anche i miei gli come giovani imprenditori non sono aiutati. Sono entrati in questa Associazione InBolgheri anche per far sentire la loro voce. Alle ere presentandosi con stand più grandi, il biglietto da visita è senz'altro migliore e le spese sono suddivise tra tutti i membri. Da sempre l'unione fa la forza. Siete rimasti in pochi A produrre solo olio nel nostro comune siamo poco più di tre. Il messaggio mi pare abbastanza chiaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Azienda Agricola, via del Casone Ugolino,12 Castagneto Carducci cell. 3288316644 tel/fax 0565775620

SATOMA

Loc. Caccia al Piano, 280 57022 Bolgheri (LI) Tel. +39 0565 766936 www.campoallasughera.com

C R I S T A L L I P O R C E L L A N E A R G E N T I L I S T E D I N O Z Z E V I A A U R E L I A , 1 5 5 7 0 2 2 D O N O R AT I C O T E L . / FA X 0 5 6 5 - 7 7 5 0 1 7 [email protected] w w w. s c a p p i n i s t o r e . c o m

BCAR

Pagina 2

PAGINE STORICHE

Il Palazzo dell'Affitto fu edificato dai maestri fiorentini in prossimità della strada Maremmana e su un banco tufaceo sull'altura della sponda sinistra del fiume

LA REALE FATTORIA E IL FITTO DI CECINA

L'attuale identità del paesaggio maremmano fa osservare l'audace impedimento di integrare il territorio agricolo nella progressiva estensione urbana, tanto che gli studi storici fanno sentire il bisogno di risalire alle origini della Fattoria di Cecina, quando a Firenze nessuno sapeva dove trovare questo luogo. La nuova impostazione dei Medici per la Toscana, di interpretare come propri gli interessi dello Stato, nella fase della crisi delle manifatture, fece assumere a sud della Maremma Pisana Un'altra prospettiva dell'antico Castello dei Medici l'interesse per l'agritipologie presenti nelle Ville di l'immigrazione forestiera per i lavori nelle coltura, l'industria, la Seravezza, Artimino, dell'Am- pianure, dal Fiume Cecina in poi, diversadifesa militare costiebrogiana, e tutto rappresentò il mente dal popolamento interno alle cinte ra. Con lo scopo dello Una foto d'epoca che rappresenta il Fitto Vecchio di Cecina, Antico Castello dei Medici primo esempio della civilizza- murarie, aveva formato un "paesaggio di sfruttamento minerario Questo fu l'intervento più signicativo dell'epoca medicea rimasto nella storia cecinese zione con il passaggio dalle ca- capanne": erano basse, strette e lunghe, dell'Elba, dopo l'istituzione della Magona del Ferro nel 1542, per il ponte stradale sul ume per la comodità di panne alle case: di pianta rettangolare, aveva coperte di stipa o scorza, dando così vita la disponibilità del combustibile boschivo e comunicare con i centri popolati; più a mon- corpi aggettati in ogni angolo a forma di torri comune con il bestiame. Tuttavia valeva di una polla, di acqua molto calda e sulforea, te vicino alla sponda sinistra fu fatto sorgere coperte a tetto, simile ad un fortilizio. La sua per tutti il detto che "in Maremma si arricnel 1545 sotto Campiglia, furono costruiti l'impianto fusorio con le lavorazioni ferrose, struttura interna faceva emergere le funzioni chisce in un anno, e si muore in sei mesi". Ilio Nencini impianti di un forno fusorio ed un mulino alimentati da un agricole e di fattoria, sui due piani si trovavano studioso del territorio con annessi, funzionando Il popolamento della gorile derivato dalle acque del disposte 30 stanze, con 4 camini a terreno e 9 erano scaper un breve periodo. Suc© RIPRODUZIONE RISERVATA Fattoria di Cecina si Cecina; una chiesetta con cimi- al piano superiore. Al piano terreno conservare cessivamente, tra i conni tero attiguo, il Palazzo dei Mi- vate nel tufo due grandi buche per basava su 200 montadi Vada e Bibbona, dal fonnistri per l'ispezione magonale. il grano; vi era la stanza del forno, del pane, dovalle collinare al mare, nini pistoiesi al forno Con tuttociò l'intervento più si- della dispensa, del carbone, della caciaia, delle venne formata la Reale Fat- fusorio, senza l'ammis- gnicativo dell'epoca medicea, cantine, e tre stalle dalla parte del ume; inditoria di Cecina. Nel 1549 sione di donne. Al Fitto rimasto nel cuore della storia ce- pendenti dal resto era collocata l'osteria, e la anche Bibbona divenne vi erano 11 famiglie e cinese, è da attribuirsi alla con- cappella. Il piano superiore era riservato allo Tenuta dei Medici, ma con temporanea nascita del Palazzo scrittoio e all'uso singolo di camera e cuci40 addetti ai lavori la clausola del passaggio dell'Aftto, il "Fitto di Cecina". na per il fattore, oltre all'uso di camera e cudei terreni in aftto perpeEdicato da maestri orentini cina per le famiglie dei lavoratori di fattoria. tuo alla Duchessa Eleonora di Toledo, in prossimità della Strada Maremmana e su Il popolamento della Fattoria di Cecina si basaconsorte del Duca Cosimo I dei Medici. di un banco tufaceo sull'altura della sponda va su 200 montanini pistoiesi al forno fusorio, Il rinascimento cecinese si caratterizzò alla sinistra del ume, ha ispirato i caratteri archi- senza l'ammissione di donne, vi stanziavano ne del secolo, come un esempio del nuovo tettonici delle ville - fortezze granducali del nel periodo della stagione fresca per il timoprogresso in Maremma. Poiché dal Granduca Cinquecento progettate da Bernardo Buonta- re della malaria; al Palazzo del Fitto abitaTel. 0586.631923 Ferdinando I, l'8 luglio 1594 fu deciso il nuo- lenti, architetto di corte. Il grandioso edicio vano no a 11 famiglie e 40 addetti ai lavori Via Montanara, 62 - Cecina (Li) vo borgo agricolo - industriale: fu costruito aveva così importato in una zona depressa, agricoli. Mentre con il sistema maremmano,

DOLCE VITA Bar - Pasticceria

Buffet - Panetteria

OASI WWF PADU L E DI BOLGHERI

Come ogni anno è tornata la primavera nell'Oasi per una nuova stagione di foglie e ori, di accoppiamenti e nuovi nati, di rinnovati colori e profumi, di segreti e suggestioni che rendono questo luogo sempre uguale ma perennemente diverso. Le intense piogge invernali e primaverili hanno favorito l'esplosione di vegetazione lussureggiante come raramente riscontrato in passato. Con l'obiettivo di scoprire il fascino nascosto di uno dei luoghi più armoniosi e suggestivi della costa maremmana, dove la mano dell'uomo è servita soltanto a mantenere, curare, conservare un patrimonio naturale e paesaggistico plasmato nel corso dei secoli, l'Oasi WWF Padule di Bolgheri apre le proprie notti ai tradizionali Trekking notturni di primavera. Camminando in assenza di luci articiali, tra il crepuscolo e la notte profonda, lungo un tracciato che in 8 km. di sviluppo attraversa i vari ambienti dell'Oasi, le di-

TREKKING IN NOTTURNA: LE DATE

stese di foraggere, i pascoli frequentati dagli aironi guardabuoi e dalle cicogne bianche, dalle vacche con i vitelli, dai caprioli e dalle lepri, l'arenile delle Cioccaie con il tramonto sul mare, il tombolo boscato costiero con la storica via dei Cavalleggeri nella speranza di incontrare le lucciole a rischiarare il percorso, sarà possibile recuperare così tempo e spazio per l'ascolto dei rumori e della vita selvatica nascosta. Per una notte torniamo ad essere "animali", in piena sintonia con gli altri esseri viventi che condividono con noi la Terra. Gli attori principali saranno rane e raganelle, usignoli ed assioli, lucciole, stelle e cicogne, mare e bosco. Gli appuntamenti sono: sabato 12 giugno h.19,00 ­ 23,00; sabato 19 giugno 19,00 ­ 23,00. Orario e punto di ritrovo: 18,30 piazzale sterrato di ingresso sulla S.P. 39 "Vecchia Aurelia" km. 269,400. Spuntino serale al sacco. Questa proposta è dedicata ai soci WWF (quota di partecipazione . 5) ed a coloro che intendono diventare soci WWF (iscrizione socio famiglia + trekking . 60, iscrizione individuale + trekking . 30, < 14 anni . 24). I soci WWF che presenteranno nuovi soci avranno l'ingresso gratuito. Numero max. 30 partecipanti. A partire dalla stagione di visite 2010-2011 (novembre 2010), l'Oasi WWF Padule di Bolgheri potrà essere visitabile solo se regolarmente iscritti al WWF. Le iscrizioni po-

tranno essere effettuate in occasione della visita all'Oasi e consentiranno di accedere in tutte le Oasi WWF in Italia no alla scadenza, pagando solo la visita guidata. E' una occasione per condividere la "mission" WWF e legarsi ad un luogo che rappresenta la pietra miliare della storia della conservazione della Natura e della nascita del WWF in Italia. Per prenotazioni: e.mail: [email protected] cell. 334-7584832

Paolo Maria Politi Archivio WWF Oasi WWF Padule di Bolgheri

Pagina 3

CAPOLIVERI

Il nuovo rifugio di Pier Mario Meletti Cavallari, vigneti sul dirupo di un panorama unico

RIPALTE, LA CANTINA SOGNO

provinciali, l'ultima fatica del produttore Pier Mario Meletti Cavallari e del suo socio Pietro Alberto Ederle alla Tenuta delle Ripalte. L'autore è l'architetto Tobia Scarpa che ha esordito puntando sulla sicurezza della qualità "Per chi si intende di vino - ha dichiarato - questo è un momento particolare. In questa struttura c'è cuore e grande esperienIl momento del taglio del nastro e accanto le varie fasi dell'inaugurazione za, emotività e laUna cantina a metà tra la terra, il cielo e la me- voro. Non c'è dubbio sulla qualità del prodotto ravigliose acque dell'Isola d'Elba. La nuova che sarà unico, ineguagliabile visto che nasce scommessa vitivinicola di Pier Mario Meletti in un posto come questo. Basta guardarsi intorCavallari, storico padre di Grattamacco e presi- no per fugare ogni perplessità. Presto ci sarà la dente del Consorzio Strada del Vino, si chiama diffusione nel mondo con la stessa importanza Tenuta delle Ripalte. Siamo nelle fertili terre che quest'isola magnica rappresenta". Prima dell'isola D'Elba, a Capoliveri per la precisio- del taglio del nastro la parola anche al prof. Ugo ne. Qui si è impegnato con Pietro Alberto Ederle Baldini, profondo conoscitore del territorio elnella produzione dell'Aleatico, un prodotto che bano "Rinasce una grande tenuta concepita alla va già consacrandosi al top nel mercato e sono ne degli anni `80 ad opera di Oscar Tobler che già in cantiere le nuove proposte di Bianco e arrivò qua col panlo: un uomo che investiva Rosso. E' stata inaugurata alla presenza di auto- nell'industria e pendeva nell' agricoltura. Già rità, forze dell'ordine, il prefetto di Livorno Do- nel 1910 questa fattoria produceva 3500 barili menico Mannino e membri istituzionali locali e di vino l'anno. Poi la vendita ad Umberto Quintavalle che la utilizzò come ritiro per gli amici organizzando battute di caccia. Avvenimenti mondani a cui partecipava tutta la crema della Confindustria italiana". E' arrivata anche turismo Paolo Pacini "Una cantina estremala benedizione mente bella, che ha puntato sulla sostenibilità di Monsignor e ha cercato di proporre un valore aggiunto al Santucci "A paesaggio attraverso il disegno naturale dei questa cantina vigneti. Un binario d'eccezione per l'incontro va una preghiera speciale, la vigna è un simbolo tra turismo e agricoltura. Un segnale lungiminella Sacra Scrittura, rappresenta l'estensione rante per l'economia dell'isola senza dannegdell'amore di Dio, il lavoro, la fatica". Breve il giare ma valorizzando il contesto ambientale". discorso del sindaco Barbetti "Mi sento fortu- Dopo il taglio del nastro il patron della Tenuta Pier Mario Meletti Canato - ha dichiavallari ha accomaparato - ho potuto gnato i suoi ospiti per vedere nascere una visita all'interno le prime tavole, della cantina a cui questo è il posto ha seguito un buffet più bellodell'Elcon degustazione vini ba e mi sento due presso l'albergo della volte orgoglioso: Tenuta. come capolivereDivina Vitale se e come rappresentante di questa comunità". Ha concluso l'assesInterno della cantina sore provinciale al

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VENDEMMIA D'ARTISTA

Quando il vino fa bene all'arte. E' di 167.000 dollari, di cui 45.000 per il solo esemplare unico di Salmanazar (9 litri), la cifra record raccolta dal battitore di Sotbebys all'asta evento organizzata dalla Tenuta di Bolgheri per "Ornellaia 2007 Vendemmia d'Artista L'Armonia", seconda edizione del progetto pluriennale volto al recupero della committenza rinascimentale in chiave contemporanea, per creare uno stretto legame tra arte e vino. Il ricavato sarà interamente destinato al Whitney's Conservation Department per il restauro e la conservazione di opere d'arte moderna americana in esso conservate. La straordinaria somma raccolta è il risultato della vendita all'asta di 23 bottiglie di grande formato di Ornellaia 2007: una Salmanazar, quattro Imperiali e 18 Doppio Magnum, parte delle 127 bottiglie da collezione con etichette speciali create ad hoc dagli artisti Ghada Amer e Reza Farkhondeh per Ornellaia 2007 Vendemmia d'Artista L'Armonia. Queste interpretano il tema dell'Armonia per celebrare il carattere della vendemmia 2007 del vino Ornellaia attraverso la frase "Happily Ever After" (Felici per sempre). Protagonista principale dell'asta, l'esemplare unico di Salmanazar da 9 litri con etichetta in tela dipinta e ricamo a mano della frase "Happily Ever After" aggiudicata alla cifra di 45.000 dollari dal collezionista italiano Gelasio Gaetani Lovatelli D'Aragona. La Salmanazar è l'equivalente di dodici bottiglie di Ornellaia 2007 da 0,75cl: la battitura corrisponde, dunque, alla cifra di 3.750 dollari a bottiglia, 20 volte il prezzo medio di mercato. Le quattro Imperiali, su cui è riportata la parola Ever, sono state battute a 47.000 dollari e l'intera serie (18

ASTA RECORD PER ORNELLAIA

bottiglie) del colore Copper delle Doppio Magnum che for- lare permette ai visitatori di sostare `dentro l'Opera d'Arte' a mano la frase completa "Happily Ever After" a 75.000 dollari. contemplarne le piante e il signicato della frase. Un giardino "Dopo il successo del lancio nel 2009 della Vendemmia d'Ar- segreto, luogo di contemplazione, immerso nella natura del patista, che riprende la comesaggio della Tenuta dell'Ornellaia. mittenza rinascimentale in "Lavorare con Ornellaia è stato natuchiave moderna e il legame rale per noi", ha spiegato Ghada Amer tra Arte e Vino, il Progetsul suo lavoro con l'artista Reza Farto di Ornellaia è giunto al khondeh. "Proprio come gli artisti secondo anno. La Tenuta che adottano elementi base per tradell'Ornellaia si è avvicisformarli poi in qualcosa di bello così nata alle donazioni per il allo stesso modo Ornellaia crea ogni restauro del patrimonio artinuova vendemmia. La somiglianza stico internazionale già dal tra questi due mondi ci ha ispirato 2008, con il ventennale di per creare una serie di etichette che Ornellaia, festeggiato con non rappresentasse soltanto l'armola vendemmia 2005 ­ dice nia dell'annata 2007, ma l'armonia Giovanni Geddes, AD della tra due artisti che lavorano insieme ". Il ricavato andrà al Whitney Museum di New York Tenuta dell'Ornellaia, che "Il vino, così come le persone, si aggiunge - siamo riusciti a distingue per la sua originalità ed devolvere in due anni più di 400 mila euro, solo una piccola ogni vendemmia è capace di trasmettere un carattere che lo goccia nel mare che siamo riusciti a far crescere con questa rende unico. All'interno di un denito stile Ornellaia, lavoimportante donazione al Whitney Museum di New York". riamo proprio per individuare, esaltare e consolidare il tratto Parte integrante del progetto è l'opera Happily Ever After, distintivo dell'annata ­ queste le parole di Axel Heinz, enoun'installazione site-specic posizionata nel giardino antistante logo della Tenuta dell'Ornellaia, che sottolinea - Ornellala cantina a Bolgheri. L'opera dalla forma circolare è composta ia 2007 si esprime con una grande classicità: il perfetto bida una struttura in ferro che riproduce la frase "Happily Ever lanciamento e l'equilibrio della stagione hanno dato vita ad After", intorno alla quale crescono piante di fragranti gelsomi- un vino il cui carattere va letto nel tema dell'Armonia". ni che la ricoprono completamente. Al centro una panca circo-

CAFFE' DELLA POSTA

Bar - Gelateria Artigianale

DAL 2009 I PROPRIETARI LA FAMIGLIA ZWACK, PRODUTTORI DELL'AMARO UNICUM, VI DANNO IL BENVENUTO INSIEME A MICHELA E LUDOVICA

Largo Nonna Lucia 1/A 57022 Bolgheri (LI) Tel. 0565.762024

Pagina 4

Loc. Lo Scopaio, 212 - 57022 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565.765239/187 - Fax 0565.765728

www.sapaio.com

IL NUOVO PORTO

Sarà inaugurato domenica 13 giugno il nuovo porto turistico. Simbolo del porto la scultura in bronzo dell'artista, alta 7 metri e raffigurante un marinaio, che rappresenta il passaggio dal passato al futuro

SAN VINCENZO E' LA MIA ISOLA FELICE

Il saluto del marinaio: Giampaolo Talani

di Giuliana Valisneri Vicedomini della Torre

le cederlo anche se allettato da una cifra ingente. L'abbiamo incontrato nello studio della sua casa San Vincenzo inaugurerà il nuovo porto turistico di San Vincenzo: "Casa due Palle". La sua ironia è domenica 13 giugno. Il 12 e il 13 giugno tutte le pungente, tipica di un toscanaccio doc che sa unire all'ironia la citazione dotta. località di mare della CoTalani non sembra un affersta Etrusca, tra Livorno e mato artista cinquantenne Piombino, festeggeranno la" ma un giovane pittore scanNotte Blu ", un'iniziativa zonato e allegro dagli occhi organizzata dalla provincia espressivi e intelligenti ai che vuole valorizzare e fequali non sfugge niente e che steggiare il nostro mare e ha ancora la voglia di esplol'impegno di tutti i comuni rare e di sperimentare cose nella tutela dell'ambiente. nuove. Il suo volto ricorda E' proprio in questo contesto quello dei marinai fenici ed marinaresco che sarà inserietruschi che secoli fa approta l'inaugurazione del nuovo darono sulle nostre coste porporto turistico. Il simbolo tando con loro la conoscenza del porto sarà una scultura in . Il suo studio è una pinacobronzo alta 7 metri rafguteca e un piccolo museo di rante un marinaio realizzata opere d'arte dove troneggiadall'artista sanvincenzino no sculture originali dell'arGiampaolo Talani. Questo tista stesso e di suoi colleghi. bronzo non è un monumento Ogni parete della sua casa è commemorativo ma un'opeuna piccola storia di se stesso ra con signicato simbolico che sicuramente diverrà il segno di riconoscimento e della famiglia.Ci sono molti dipinti che ritraggono del paese. Giampaolo Talani è un artista eclettico suo glio Martino, oggi gestore del Bagno Venere, e e originale conosciuto ormai nel mondo grazie ai l'adorata moglie Paola. Si percepisce dall'atmosfesuoi dipinti e al suo particolarissimo affresco rea- ra un'unione familiare impastata di colori ad olio, lizzato all'interno della stazione di Firenze. Il mare, salmastro, sogni, immaginazione e desiderio di vigli ombrelloni, le barche e i marinai sono i segni vere. I dipinti sono colmi di oggetti e di colori simdi riconoscimento che lo caratterizzano e lo distin- bolici che rimandano ad un'interiorità profonda. guono. Del resto non poteva che essere così visto Il marinaio che saluta è il simbolo del nuovo porto che Talani è nato e vissuto in un paese di mare e turistico di San Vincenzo, che cosa vuol signicare? Il marinaio è stato il punto di partenza della mia di pescatori. Suo padre storia artistica, già dal fu uno dei primi a organizzare un arenile con "San Vincenzo è affettuosamente 1980 ho iniziato un percorso denominato bagno e ombrelloni, il un paese "ignorante" perchè non "Storie del marinaio". famoso Venere che è Questo personaggio ancora oggi proprietà vede le potenzialità della cultura viene dal passato e si della famiglia. Due anni all'interno del turismo. Gli ammi- muove verso il futuro. fa posizionò i suoi "omnistratori guardano al quotidiano Viene da lontano ed è brelloni" bianchi e blu simbolo di speranza. in Piazza Della Signoria vivendo di rendita della bellezza Rappresenta la volontà a Firenze mentre era in corso la sua antologi- offertaci dal territorio, senza pun- di guardare avanti ma senza mai dimenticare ca a Palazzo Vecchio. tare in alto e in grande" il passato. Il marinaio Lo scorso anno ha avur a p p r e s e n to l'onore e il vanto di partecipare come ospite alla commemorazione ta il nostro territorio che ha alle spaldell'abbattimento del muro di Berlino e di poter le un passato illustre che non va dimentica portare il simbolo del mare toscano anche in Ger- to ma che adesso tende verso un futuro ricmania, dove è molto conosciuto e apprezzato. I co di successi. Sempre che si realizzino le suoi dipinti vengono acquistati non soltanto in Eu- strutture giuste per accogliere il turismo giusto. ropa ma anche in America e in Giappone. Tempo Secondo lei che è nato e cresciuto qui il nostro fa proprio un miliardario nipponico voleva acqui- territorio oggi tende di più verso la cultura e stare il suo affresco orentino ma Talani non vol- l'arte o soltanto verso un'ottica del guadagno spicciolo del carpe diem? Progredisce verso la cultura nonostante le glorie del nostro passato, le prerogative culturali non toccano il nostro paese perchè San Vincenzo è affettuosamente un paese "ignorante" perchè non vede le potenzialità della cultura all'interno del turismo. I nostri amministratori guardano al quotidiano vivendo di rendita della bellezza offertaci dal nostro territorio senza però puntare in alto e in grande, come farebbero dei veri operatori turistici professionisti. Dicendo questo non voglio discreditare il mio paese, tutt'altro, io stesso sono il primo promotore perchè non perdo occasione di parlare di San Vincenzo e di illustrarne le positività. Lo elogio in ogni occasione ma purtroppo proprio perchè lo amo sono costretto a vederne i difetti anche se lo osservo con l'occhio benevole del padre che osserva suo glio. Quest'estate, oltre che del nuovo porto sanvincenzino, si parlerà molto dell'evento culturale di portata eccezionale organizzato nel bolgherese, Bolgheri Melody. Che ne pensa? Le origini di Bolgheri sono più recenti, il suo prestigio è nato nell'800. La scintilla che ha acceso la luce su Bolgheri è scattata grazie al Carducci che ha lasciato nel borgo il suo cuore, segue di importanza (solo cronologica) il marchese Incisa Della Rocchetta che lo ha reso famoso per il suo vino aprendo la strada a un'imprenditoria che ha arricchito il paese non soltanto economicamente ma anche culturalmente. Infatti Bolgheri fa sforzi intellettuali maggiori di San Vincenzo, ha idealizzato il paese non pensando soltanto a riempire le borse ma cercando di coinvolgere tutti emotivamente e culturalmente. Forse Bolgheri è più "marinaio", in questo, del mio paese, cerca di crescere coinvolgendo le persone che vivono dentro le sue mura dandogli speranza nel futuro, proprio come succedeva nei paesi feudali. Qui gli uomini vivono più in comunità e sintonia mentre i sanvincenzini vivono "accanto"ma non insieme. Forse il mio paese ha al suo interno persone venute da fuori che non sentono il campanilismo come succede a Bolgheri. Soffro nel dire questo ma è la realtà. Lei parla spesso di "uomini" più che di imprenditoria, quindi il suo marinaio tende a valorizzare l'uomo spronandolo verso il futuro? Il signicato della mia opera è semplice, apertura verso il futuro e la speranza. Io ho fede nell'uomo e nell'umanesimo, nonostante gli errori l'uomo è in essere perfetto che vive e sperimenta. Odio l'indolenza, l'ignavia e la pigrizia mentale. Percepisco la pigrizia dei miei simili, quando liincontro ne sento l'odore come i cani da caccia e il mio uto non sbaglia mai. Per me la vita è musica, è jazz, improvvisazione. Bisogna costruire una melodia per poi inserirci la nota giusta. L'uomo per vivere deve avere il coraggio, la forza di volontà e il uto. Non ho mai rincorso il benessere economico, mi piace vivere la vita con serenità, lavorare per me stesso usando bene il mio tempo e la mia libertà. Il benessere deve essere "garbato".Que-

M

home

LISTE DI NOZZE- ARTICOLI DA REGALO INGROSSO CASALINGHI E RISTORAZIONE

Via Aurelia Sud,2- Loc. Vallescaja 57023 Cecina tel. 0586 681694 fax 0586 681336 e-mail:[email protected] - [email protected] www.merlini-casa.com

MERLINI

sto rappresenta il marinaio, la voglia di vivere proiettati verso il futuro e verso la speranza ma sempre con ottimismo, senza catene, liberi dalla prigionia che dà pensare sempre al rendiconto. La sua statua di bronzo è alta 7 metri e troneggerà quasi dentro il mare, non è sinonimo di un egocentrismo tipico dell'artista? Sicuramente sono un uomo che sa quello che vuole, libero da rimorsi e da ripensamenti, sono riuscito a fare quello che volevo senza che nessuno mi imponesse niente.Tutto ma sempre rispettando il prossimo. Coloro che acquistano i miei dipinti e le mie altre creazioni lo fanno con gioia quindi sta a signicare che amano i prodotti della mia arte e io sono felice di questo. Questa ducia mi dà la forza di migliorarmi e di crescere professionalmente. L'artista non è mai egocentrico per se stesso ma per gli altri, bisogna sempre pensare in grande e avere amor proprio. Il mio marinaio ha portato fortuna a me e la porterà a tutti coloro che sapranno capirne il signicato. Sicuramente mi rende orgoglioso il fatto di avere una mia creazione come simbolo del mio paese, Come Ulisse anche lei ama il mare e combattere ma chi avrebbe voluto essere tra Ulisse eAchille? Sicuramente Ulisse perchè è il marinaio per eccellenza, non perchè ha navigato per vent'anni in balia del fato, ma perchè era l'unico uomo greco della guerra troiana a non essere un semiDio. Non era immortale quindi viveva godendosi tutto il possibile, aveva anche molti difetti nei quali mi riconosco: la furbizia, l'intraprendenza, l'individualismo, la voglia di conoscere ed esplorare, la forza d'animo e la voglia di amare. Come lui so che la vita non è eterna e sono felice di questo perchè l'eternità non fa progredire il mondo. La morte non mi fa paura, la considero l'ultima curiosità della vita. Ulisse dopo molta sofferenza riuscì a tornare nella sua isola, io la mia isola felice, per fortuna, non l'ho mai mai lasciata! Mi piace vivere a San Vincenzo e amo il rapporto con i miei concittadini. Ci saluti con un aneddoto da marinaio ! Quando il vento fa volare gli ombrelloni bisognerebbe essere attaccati a quello giusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagina 5

STUDIO TECNICO DI PROGETTAZIONE Marco Giampellegrini BIOARCHITETTO

Istituto Nazionale Bioarchitettura matricola n°2284

Cell. 335-8437270 / 349-3784183

Bolgheri: Via Bolgherese n°197 (LI) tel-fax 0565.762121

TIRABASSO

L'ingegnere Felice Tirabasso per Campo alla Sughera e il dott. Antonino Tringali Casanuova dell'azienda omonima si confessano in un faccia a faccia in chiave ludica e faceta

TRINGALI

L'ISTRIONE E IL RIFLESSIVO

SI PRESENTI IL SUO IDOLO SE AVESSE LA BACCHETTA MAGICA

Felice Tirabasso, 41, ingegnere Vittorio Gassman Cancellerei la fame e le guerre

Antonino Tringali-Casanuova, 49 anni, dottore agronomo e viticoltore Non ho idoli ma condo molto nelle persone di buona volontà e buon senso

Poveri voi!! IL TRAGUARDO MAGGIORE RAGGIUNTO Non c'è, lo devo ancora trovare!!! Quattro gli Faccio parte della folta schiera di mancati piloti di aereo... UN SOGNO MAI REALIZZATO Volare da solo in deltaplano Arnione, scusate se sono di parte!!! (ma qualche pensierino I bolgheresi, alcuni bordolesi e il Fidenzio di Annamaria Toni ed Elio Tolomei IL VINO PREFERITO lo faccio volentieri con Ornellaia del mio amico Leonardo) La vera amicizia è un sentimento intimo e preferisco non renderlo Un compagno di corso all'università, Lorenzo IL SUO AMICO MIGLIORE pubblico Il tempo che mi sfugge senza darmi modo di fare ciò che La noia IL SUO PEGGIOR NEMICO (ANCHE VIRTUALE) vorrei L'eccellenza va perseguita, ancora meglio se viene da un proUn grande gruppo industriale alle spalle che lo sostiene COSA HA PIU' DI VOI duttore virtuoso, crescere....è molto stimolante!!! Dalla nostra abbiamo la "non storia", (siamo nati di recente), non strade Un pizzico di libertà COSA HAI PIU' DI LUI precostituite, tutto da inventare e sbagliare...ma ce la faremo!!! Molto riessivo, soppesa le parole Forse un po' pignolo????? Almeno sembra... E che ne sò...di solito mi conquistano!!!! Non ci sono vini concorrenti, se un produttore ha successo, indirettamente anche Campo alla Sughera ne trae benecio Toccata e fuga in camper con tutta la famiglia nel Chianti.... Storia del buddismo, molto profondo e spirituale. Saluto agli amici dell'istituto Lama Tzong Khapa Sul mare e dove il vento sofa forte...mi rilassa e mi fa riettere!! Di continuare così Non mi piace dare consigli,oggi preferisco farmeli dare!!!! Sempre cane, anche se ultimamente il gatto è intrigante (quando superi gli anta....l'indirizzo cambia!!!) Paccheri con gallinella di mare e pomodorini La famiglia, la vita e il lavoro.....(come sono normale....) I privilegi di pochi, vedi.... politici

UNA VIRTU' DELL'ALTRO

La simpatia, l'essere così estroverso, la parlantina A volte quando gli parlo, penso "Ma mi ascolta? Oppure sono io ad essere così noioso che me lo sono perso?" Tempo, impegno, ascolto Sono i miei vini preferiti, leggete sopra! Con mia madre a Roma per la mostra di Albino Manca che ha realizzato il busto di Giosuè Carducci a Castagneto Il quadrato magico di Rino Cammilleri Sulla spiaggia a vedere il mare Con le possibilità che avete perché non provate a fare delle "bollicine"? Non penso che ne abbia bisogno! Cane ma una gatta randagia mi ha adottato La "pappa" al pomodoro La buona tavola in compagnia L'egoismo Non una ma tante, è facile capire chi siano Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia che aveva della terra a Castagneto, perché sprecarla? A 6 anni con tutti i fondi dei bicchieri degli ospiti di una cena Al mondo ci sono due miliardi di persone che possono bere vino e 365 giorni l'anno per berlo. A Bolgheri nemmeno due milioni di bottiglie. Il punto è far la conoscere

UN DIFETTO COME SI CONQUISTA UNA DONNA

IL VINO CHE VI FA PIU' CONCORRENZA

L'ULTIMO VIAGGIO FATTO L'ULTIMO LIBRO LETTO DOVE VA QUANDO E' A TERRA UN CONSIGLIO DA PRODUTTORE E DA UOMO CANE O GATTO IL PIATTO PREFERITO COSA AMA

COSA DETESTA Mia moglie Simona, che mi ha dato, Francesco, Federico LA PERSONA PIU' IMPORTANTE DELLA SUA VITA e Alberto: sono tremendi...ma come ne vado ero!!!! PERCHE' IL VINO E NON ALTRO Lo dice Lei, c'è anche il gesso! Ogni riferimento alla Knauf, è casuale... A CHE ETA' LA PRIMA SBORNIA PERCHÉ DOVREMMO SCEGLIERLA

17, con superalcolici...devastante!!! Delusione amorosa Nell'affrontare le cose, nella vita e nel lavoro metto tutto me stesso, con passione, entusiasmo e autoironia...

DOMENICA 11 LUGLIO

PULSIONI

di Divina Vitale

Pzz.a Alberto, Bolgheri ore 18

INTERVERRANNO: Conte Gaddo della Gherardesca Maria Gloria Giani, imprenditrice marittima Olimpia della Gherardesca Anne Zwack, scrittrice e giornalista Maria Meini, caposervizio Il Tirreno Fulvio Bianchi, redattore di Repubblica Francesco Ghidetti, redattore QN, La Nazione Roberto Tinagli, editore

SOLLECITO CASA E CAMPAGNA

GIRASOLE BLU

abbigliamento

Viale Italia, 17 - Tel. 0565.744324 MARINA DI CASTAGNETO CARDUCCI

BALLOON E FLOWERS

Sarà presente l'autore

Seguirà aperitivo offerto dai ristoranti di Bolgheri e degustazione vini

Tel. 0586.630744 Via Montanara, 68 57023 CECINA (LI)

Pagina 6

Conchiglie Argentate, Corallo e Perle

BOLGHERI - Tel. 0565.762176 - SAN VINCENZO - Corso Emanuele, 59 - Tel. 0565.704437 [email protected] - www.largentiere.eu

COMPLEANNO A CAMPO ALLA SUGHERA

Bolgherinews_01 Bolgherinews_02 Bolgherinews_03

BOLGHERI NEWS n.14

01

02

03

(registrazione al tribunale di Livorno n.9 provvedimento del 27/03/2009)

Tiratura mese di GIUGNO 3500 copie Distribuzione gratuita da Livorno a Piombino www.bolgherinews.com Sede centrale Largo Nonna Lucia, 57020, Bolgheri

Alcuni momenti dei festeggiamenti del primo compleanno di Bolgheri News, svoltosi il 7 maggio scorso presso la cantina di Campo alla Sughera. A partire da sinistra il padrone di casa l'Ing. Felice Tirabasso, accanto alla direttrice responsabile Divina Vitale, al centro il prof. Carlo Rotelli che per l'occasione assieme all'attore Roberto Rindi ha recitato alcuni versi del poeta di casa Giosuè Carducci. La presidentessa dell'Associazione Bolgheri Letizia Lawley ed Elena Michelacci dell'Uva Nera. Ancora in alto L'ing. Tirabasso con la direttrice e Federico Zileri Dal Verme. Sotto il comandante Pasquale De Corato e l'assessore Franco Poli. Da sinistra sotto la consigliera Tamara Landozzi (B&B Strada Giulia) con il dottor. Persico, Claudio Bartoli per l'Argentiere, la torta realizzata dalla pasticceria Dolce Vita e il Direttore di Tenuta dell'Ornellaia Leonardo Raspini con Michela Bardelli (Campo alla Sughera). Auguri Bolgheri News!!!!!

ELETTO NUOVO DIRETTIVO ALL'ASS. COMITATO BOLGHERI

Si è votato a Bolgheri il rinnovo del direttivo dell'Associazione Comitato Bolgheri. Resta al timone la presidentessa in carica, la signora Letizia Lawley. Alla vicepresidenza è invece salito l'Ing. Felice Tirabasso responsabile dell'azienda Campo alla Sughera. Il segretario è Claudio Bartoli titolare della bottega "L'Argentiere". Per quanto riguarda i consiglieri sono: Anne Zwack per Caffè della Posta, Elena Michelacci per l'Uva Nera e La Bottega di Elena, Tamara Landozzi per B&B Strada Giulia e Il Chiassetto e il produttore dell'ominima azienda Giovanni Chiappini.

LA POSTA DI BOLGHERI NEWS SCRIVETE AL DIRETTORE [email protected] [email protected] PER INFO E PUBBLICITA'

3315801424- 0565762170

Vuoi ricevere il mensile Bolgheri News a casa tua? Riempi il coupon qui sotto e spediscilo alla redazione

ASSOCIAZIONE COMITATO BOLGHERI

RISTORATORI E CAFFE' Caffè della Posta 0565.762024 Enoteca Tognoni 0565.762001 Il Granaio 0565.762013 La Bottega di Elena 0565.762141 La Magona 0565.762173 La Merenda 0565.762154 La Taverna del Pittore 0565.762184 L'Uva Nera 0565.762065 Pizzeria a taglio 347.5855930 Ristorante Osvaldo 0565.762045 B&B Il Chiassetto B&B Strada Giulia 331.2661669 AZIENDE AGRICOLE Campo alla Sughera 0565.766936 Castello di Bolgheri Giovanni Chiappini 0565.765201 Di Vaira Vincenzo Podere Sapaio 0565.765239 SHOP L'Argentiere 0565.762176 L'Asinbigio 3292189628 AFFILIATI Lazzi World www.lazziworld.com 339.6630171

Direttore responsabile DIVINA VITALE Proprietario ASS. COMITATO BOLGHERI Grafica e styling mensile STUDIO MD (tel.3493784183) Diffusione e stampa EUROSTAMPA Per la pubblicità (tel. 3315801424)

0565.762110 0565.763581

VISTO LE MOLTEPLICI RICHIESTE SE SIETE INTERESSATI A CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DEL MENSILE BASTA EFFETTUARE UNA DONAZIONE LIBERA SUL NOSTRO CONTO CORRENTE BANCARIO DELLA CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA-PISA-LIVORNO, SEDE BOLGHERI IBAN:

0620070680000000000100 GRAZIE A TUTTI!!

Pagina 7

Lazziworld & Bolgheri Melody

Rivenditore ufficiale della Biglietteria per gli eventi all'Arena Incisa della Rocchetta Dal 18 al 31 luglio 2010 | www.bolgherimelody.com Filarmonica del Teatro alla Scala | Massimo Ranieri Stefano Bollani e "I Visionari" | Frecce tricolori | Roberto Bolle & Friends Escursioni sul territorio e visite guidate alle cantine della Bolgheri d.o.c. Pacchetti soggiorno nei migliori hotel della Costa degli Etruschi con servizi personalizzati Tour della Toscana nelle più belle città d'arte e cantine lungo la Strada del Vino.

Via della Principessa, 120 | Casa S. Ranieri c/o Riva degli Etruschi | 57027 San Vincenzo Livorno Tel.: 0565/701720 Fax: 055/3247770 | Mail: [email protected] | www.lazziworld.com

Information

Giornale New n.14 - 2010.indd

8 pages

Find more like this

Report File (DMCA)

Our content is added by our users. We aim to remove reported files within 1 working day. Please use this link to notify us:

Report this file as copyright or inappropriate

892775