Read Robytex_DesktopTQ.pdf text version

DESKTOP THROTTLE QUADRANT per aerei multimotori

Dopo qualche mese di utilizzo di X-plane con mouse e tastiera cominciai a sentire la necessita' rendere la simulazione piu' realistica e divertente e decisi di acquistare un joystick. La mia scelta ando' sul Logitech

ExtremeTM 3D Pro.

Sicuramente il realismo e il divertimento ne guadagnarono molto ma mi resi subito conto che manovrare i motori con la levettina alla base del joystick era decisamente poco pratico. Allora cominciai a documentarmi sul web sui vari progetti di cockpit realistici per simulatori di volo realizzati da appassionati simmer. Sul web si trova veramente di tutto e c'e' da rimanere allibiti vedendo il livello di realismo raggiunto da alcuni nella realizzazione del proprio simulatore. Nella foto qui sotto un esempio, no non e' un simulatore professionale ma autocostruito in casa!

Mi resi subito conto che non avrei potuto arrivare a questi estremi non solo per motivi di budget ma anche per lo spazio necessario ad ospitare simili cockpit! Mi sarei accontentato quindi di qualcosa di un po' piu' "pratico"! In effetti cio' di cui sentivo la mancanza era un Throttle Quadrant per manovare i motori e poche altre cose, che fosse di dimensioni contenute tanto da stare sulla scrivania ma allo stesso tempo pratico e il piu' realistico possibile. Tornai sul web e trovai subito una possibile soluzione sul sito della CH Products.

Probabilmente la conoscete tutti ma onestamente non mi ha mai convinto per vari motivi. Prima di tutto esteticamente e' bruttina e non somiglia assolutamente a nessun TQ della realta'. Gli switch sono pochini ed e' poi necessario appiccicare delle label su ognuno per distinguerli. Devo poi dire che il prezzo non e' un suo punto forte: intorno ai 180. Allora decisi di tornare al bricolage e autocostruirmi il mio TQ. Cominciai con il raccogliere foto del TQ del B737 al quale mi ispiravo e a definire gli obiettivi che volevo raggiungere, in sintesi:

­ ­ ­ ­ ­ ­ ­

comandi per flaps e speedbrakes analogici comandi per i motori analogici e configurabili per: 2 motori oppure 4 motori oppur 2 proulsori ad elica con 2 controlli per il passo. Pulsanti da assegnare alle funzioni piu' comuni: trim, gear, TOGA, IDLE, parking brakes, ecc.... dimensioni contenuteda poterlo tenere sulla scrivania al fianco della tastiera collegamento al pc semplice e senza alimentazione, preferibilmente USB semplicita' costruttiva non avendo a disposizione un'officina meccanica bassissimo costo, al di sotto dei 100

Allora vi presento subito il risultato cosi' se vi piace potete continuare al leggere, altrimenti.....

Qui lo potete vedere vicino al joy e alla tastiera del pc per rendervi conto meglio delle dimensioni:

Il costo totale della realizzazione e' stato di circa 80 e una decina di ore di bricolage. Vi piace? Allora vi racconto come l'ho realizzato. Partiamo dalla parte elettronica. Il cuore del dispositivo e' il Precision Joystick Controller BU0836

ovviamente trovato su internet, precisamente su: http://www.lbodnar.dsl.pipex.com/joystick/ e realizzato da Leo Bodnar. Il circuito e' fatto estremamente bene e funziona egregiamente. Potete acquistarlo direttamente dal sito e in dieci

giorni vi arriva comodamente a casa. Permette di implementare: 8 ingressi analogici a10 bit, 32 pulsanti piu' 8 come hat-switch Le specifiche dettagliate le trovate sul sito. Risolta la parte elettronica ho acquistato un box per costruzioni elettroniche in plastica dove assemblare il tutto:

qui lo vedete insieme ad un potenziometro lineare tipo slider necessario per il controllo dei motori, flaps e speedbrakes. Acquistati i pulsanti (normalmente aperti) di mio gradimento tutto il resto e' stato lavoro manuale di bricolage. 1) Intagliare le sedi degli slider e forare il pannello per i pulsanti:

2) fissare la parte eletronica:

3) montare i pulsanti, incollare gli sliders e cablare il tutto. Vi assicuro che non c'e' nulla di complicato, basta un po' di pazienza e d'attenzione. Tutti gli schemi elettrici li trovate sul sito di Leo Bodnar.

Un discorso a parte per le serigrafie del pannello. Io le ho realizzate sul pc con il modulo di disegno di OpenOffice che mi ha permesso di disegnare il pannello con le scritte rispettando le dimensioni reali. Cosi' ho potuto utilizzarlo anche per realizzare la maschera necessaria per i fori e gli intagli del pannello. Ovviamente si puo' usare qualunque altro software simile.

Quindi prima ho realizzato il pannello sul sw posizionando i pulsanti e i potenziometri, tenendo conto degli ingombri. Una volta stampato in bozza l'ho incollato sul pannello in plastica per usarlo come guida per i fori e i tagli. Prima di montare i pulsanti l'ho poi stampato in alta qualita' su carta fotografica e incollato sul pannello. Ecco altre due foto del risultato, in dettaglio:

Nella figura vedete le manopole, ancora prototipali, dei due motori realizzate in legno che possono essere sostituite in pochi secondi per ottenere tre configurazioni diverse: 1) 2 motori jet per aerei tipo MD80, 737 ecc.. 2) 4 motori jet per aerei tipo 747 3) 2 motori ad elica piu' 2 controlli del passo per aerei tipo Beech Come potete notare non ho usato neppure tutti i pulsanti che l'elettronica consentiva riservandomi future espansioni, come per i due ingressi analogici rimasti liberi che in futuro usero' per costruire una cloche tipo volantino da usare al posto dei joystick. Il TQ una volta collegato in usb, viene riconosciuto da win in automatico e basta andare su Xplane per assegnare le funzioni ai pulsanti, come un normalissimo joystick. Non so se funziona su Mac, perche' non ho potuto fare la prova, ma credo proprio di si. Spero che questa descrizione del mio lavoro possa esservi utile e resto a vostra disposizione per domande e consigli. Robytex [email protected]

Information

7 pages

Report File (DMCA)

Our content is added by our users. We aim to remove reported files within 1 working day. Please use this link to notify us:

Report this file as copyright or inappropriate

386981